Descrizione del trattamento di agopuntura

Delucidazioni su un ciclo di trattamento di agopuntura

Un ciclo di agopuntura dura 10 giorni consecutivi in cui vengono effettuate ogni giorno tre sedute di agopuntura, della durata di  20 minuti ognuna, intervallate da 30-40 minuti di riposo. 
Sarebbe  preferibile, durante il periodo di trattamento, rilassarsi e riposarsi, e quindi converrebbe programmare una vacanza di 10 giorni; è possibile iniziare un venerdì nel tardo pomeriggio e terminare la domenica della settimana successiva, in modo da dover prendere solo 5 giorni di vacanza.

Chi non può dedicare al trattamento un periodo di vacanza e rilassamento può tuttavia effettuarlo anche concordando degli appuntamenti durante le ore libere dal lavoro. Sono necessarie, per le tre sedute e le due pause, circa 2 ore consecutive. E’ tuttavia importante che il trattamento sia effettuato appunto per 10  giorni consecutivi, senza interruzioni.

Se l’agopuntura è stata efficace (ved. alla pagina Risultati del metodo Boel) sono opportuni dei cicli di mantenimento dalle due alle tre volte l’anno, a seconda del caso. Per gli eventuali successivi trattamenti di richiamo è sufficiente un periodo più breve.

Come si svolge la seduta giornaliera e quanto dura?

Il paziente viene sdraiato su un lettino e gli vengono applicati degli aghi distribuiti tra fronte mani e piedi (denominati PUNTI A), tali aghi rimarranno applicati per 20 minuti. Dopo avere trattato i PUNTI A seguirà una pausa di  30-40 minuti durante la quale verranno eventualmente eseguiti  dei trattamenti integrativi. Al termine della pausa verranno applicati altri  aghi, sempre distribuiti tra fronte mani e piedi, in punti diversi da quelli trattati precedentemente (PUNTI B), anche in questo caso gli aghi rimarranno applicati per 20-30 minuti.

Per le risposte  alla varie altre domande dei pazienti può leggere la pagina F.A.Q.

Alla pagina iniziale: HOME

Questo sito è a solo scopo informativo-conoscitivo e non intende in alcun modo dare consigli medici. Prima di intraprendere/modificare/cessare  qualunque misura e trattamento medico  occorre consultare  il proprio medico curante ed attenersi alle sue indicazioni.