Dove si può effettuare il trattamento di agopuntura Boel in Italia

Ogni anno un flusso ininterrotto di pazienti si reca, da tutto il mondo, nel piccolo villaggio danese di Aulum, dove John Boel ha il suo ambulatorio (www.moderneakupunktur.dk e www.acunova.dk).

Vi sono inoltre molti medici, tra i quali anche noti specialisti in oftalmologia, che praticano il metodo di agopuntura di John Boel. Si calcola che in oltre 50 Paesi, circa 5000 agopuntori/medici abbiano imparato e pratichino questa tecnica di agopuntura e che ogni giorno nel mondo vengano quindi trattate con questo metodo dalle 10.000 alle 40.000 persone. 

 L’autrice di questo sito, la dr. Fiamma Ferraro, medico chirurgo, dopo aver imparato il metodo in Danimarca, personalmente da John Boel,  15 anni anni fa, ed aver seguito negli anni i vari corsi di aggiornamento e perfezionamento, lo ha introdotto e da 12 anni lo pratica in Italia; ha anche tradotto il libro di Boel (La Medicina del Futuro ) in Italiano .

Per informazioni e trattamenti in Italia è quindi possibile rivolgersi agli studi medici della Dr.ssa Fiamma Ferraro:

  • Via Pio IX 156A, 00167 Roma (Metro A, fermata “Cornelia”)
  • Via degli Orti Oricellari, 26, 50123 Firenze (presso Antar, Centro di Medicina Integrata)
  • Via Settembrini 3, 41011 Carpi (Modena)
  • Via del Vallino 5 53016 Murlo (Siena)

Tel. (0039) 3456248926 (dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 20) 

e-mail: fiafer@yahoo.com

sito web: www.saluteglobale.com

Per organizzare bene il  proprio  tempo  durante il  periodo di trattamento  si consiglia di leggere la pagina “Le delucidazioni sul ciclo di trattamento agopuntura”.

Alcune testimonianze sui risultati ottenuti dai pazienti  alle prese con varie malattie degli occhi possono essere lette sulla pagina “Testimonianze”.

Alla pagina iniziale:  HOME

Questo sito è a solo scopo informativo-conoscitivo e non intende in alcun modo dare consigli medici. Prima di intraprendere qualunque misura e trattamento medico raccomandiamo di consultare il proprio medico curante e di attenersi alle sue indicazioni

Aggiornato  FEBBRAIO 2017